anche il micio merita le sue vaccinazioni

Al pari del cane anche il tuo micio e` soggetto a numerose patologie infettive
che possono essere debellate sin dai primi mesi di vita grazie ad idonei
protocolli vaccinali.
Anche il gatto al pari del cane e` sensibile a numerose affezioni respiratorie
anche gravi, che tuttavia possono essere controllate grazie ad una buona
pratica vaccinale.
Anche per i felini, al pari dei cani, l’eta` di 50-60 giorni rappresenta il
momento piu` adatto per iniziare un programma di vaccinazioni, seguito dal
consueto richiamo annuale.
Calicivirus, Herpesvirus e virus della Leucemia Felina (FeLV), sono solo alcuni
esempi significativi di pericolose e gravi patologie infettive cui il tuo gatto e`
esposto sin dai primi mesi di vita.
Come per il cane anche per il gatto e` buona pratica e consuetudine
procedere alla vaccinazione solo a conclusione del programma di profilassi
contro le parassitosi gastrointestinali, che di norma viene eseguito gia` a 35-
40 giorni di vita e che previa eliminazione dei parassiti con le feci, rendera`
poi il cucciolo come il micio pronti per essere vaccinati.
Un esame delle feci, detto anche coprologico, viene richiesto dal medico
veterinario, per confermare l’avvenuto successo dell’eliminazione dei
parassiti, le cui uova sono in gran parte visibili e diagnosticabili proprio
dall’esame microscopico del campione fecale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento